L’importanza di chiamarsi Ernesto

Oscar Wilde
traduzione, adattamento e regia di Leonardo Gazzola

Trama

La commedia più famosa e probabilmente la più fresca e disincantata di Wilde è un inno all’inutilità, una critica allegra al nulla in cui si trastullano le classi agiate. Ma in questa messa in scena i servitori sembrano spassarsela più dei padroni o quantomeno in maniera più sincera e immediata. Tutto questo finché il Destino non decide di divertirsi anch’esso rimescolando i ruoli agli attori e rimandando tutti alla casella di partenza: veloci, sempre più veloci alla ricerca del finale. Fino a quando?

Con

Cassandra Gazzola, Andrea Crico, Emanuele Mazza, Davide Moussa, Alessandro Palazzo, Ludovica Raja, Chiara Rizzi

Durata

70 minuti

Debutto

2015-16

Riprese

Non ancora

Portato in scena anche da

Nessun altro

Scheda Tecnica

N° Attori: 7
N° Tecnici: 2
Durata: 70 min
Montaggio: 3h senza set sistema luci
Smontaggio: 45′ senza set sistema luci
– Esigenze di rappresentazione:
Preferenza ambiente chiuso, ma rappresentabile anche all’aperto purché si possa recitare a viva voce e sia garantita l’assenza di transito spettatori/ passanti a spettacolo iniziato.
– Esigenze tecniche:
SPAZIO SCENICO: palcoscenico o par terre di superficie minima 20 mq.
Visibilità attori a livello terra
Fondali possibilmente neri
SUONO: sistema di amplificazione e lettore CD. Segnalare l’assenza.
Nel caso di ampi spazi all’aperto si richiedono microfoni panoramici (fucili o tartarughe) per il palco.
LUCI: possibilità di fissare luci sopra, davanti, dietro e ai lati dello spazio scenico.
Mixer con minimo 8 canali e 12 fari
Potenza max. (per uno spazio fino a 40mq.) 6 KW.
Regia luci e suono NON dietro al palco.

Altre storie

Sei clown, dopo la loro goffa parata, decidono di raccontarsi la storia di Ismaele, il primo figlio di Abramo, quello illegittimo. Ma alcuni di loro confondono (o fanno finta...

Il mito della Balena Bianca che conosciamo tutti ma che in pochi abbiamo veramente letto: un paranco, qualche cima e un’asse per portare lo spettatore a bordo del Pequod, la leggendaria...

Dove Siamo

Via Lambrate, 11,
20131
Milano MI

Associazione MaiSentiti

@MaiSentiti2021
P.IVA:97238340158

Scarica il nostro Statuto
Privacy & Cookie Policy